Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

venerdì 8 luglio 2011

Pollo alla brace a modo mio : l'addetto al barbeque

pollo alla brace

Quella di cui voglio parlarvi oggi non è una ricetta, ma una tecnica di cottura.
Dovete sapere che, pur essendo al mare, Zenzero impazzisce per il pollo alla brace. Rettifico: Zenzero impazzisce per la brace. Non solo per il farla (intendo proprio stare davanti al barbeque ed inzozzarsi tutto, da bravo maschio), ma anche per mangiare tutto quello che dalla brace può venir fuori di commestibile.
E allora, dato che cuocere il suo amato pollo non è cosa facile perché richiede tempo ed omogeneità di calore e di cottura, ci siamo "inventati" questa cosa.
Diversamente dai grossi pesci alla brace, la carne del pollo intero ha un tempo di cottura abbastanza alto.
Il metodo è ormai sperimentato: utilizziamo delle tegliette in alluminio per ogni mezzo polletto o per una coscia intera (intendo quella che ha anche parte del petto), che viene adagiata sulla griglia, poi coperta, e sopra un contrappeso ad evitare che si sollevi il tutto.
Si crea così un effetto "forno" che dà una cottura omogenea e abbastanza rapida al grosso pezzo di carne, e nello stesso tempo il gusto e la doratura sono quelle della brace.
Siamo su un'isola, è vero, e si dovrebbe mangiar pesce... ma qui abbiamo il barbeque, e non ci lasciamo sfuggire niente!
Vogliamo però farvi una "soffiata": c'è un posto, qui, dove vendono carne allevata e macellata in loco, che in gusto e morbidezza non ha eguali.
Quest'isola ha per noi molti doni. 

pollo alla brace

ingredienti
  • mezzo galletto a testa
  • aromi: aglio, origano, rosmarino, ginepro, salvia, alloro, basilico essiccato, timo, semi di finocchio, prezzemolo
  • sale grosso 
  • salsa salmorigano: olio, limone e origano per condire 

pollo alla brace



preparazione

Fatevi preparare dal macellaio il pollo intero, tagliato a metà, e per ogni metà fatevi fare dei tagli e delle battiture che vi permettano di "aprirlo" bene sulla brace. Dev'essere abbastanza largo.

Fate un trito di aromi, e spalmatelo su tutta la superficie del pollo, sia all'interno che all'esterno.
Fate lo stesso con il sale.

Ponete ogni parte sulla brace già calda, e copritela con una teglia di alluminio che la ricopra integralmente, quindi ponete un coperchio a fare da contrappeso.

Girate a metà cottura, avendo cura di abbassare la fiamma con qualche goccia d'acqua se il grasso del pollo, colando, la fa alzare troppo.

Riposizionate la copertura.
In questo modo la carne si cuocerà uniformemente, e rimarrà morbida.
Il tempo di cottura varia con la grandezza del pollo e con la temperatura della brace.

Una volta impiattato, condite con un sugo di limone, olio e origano sbattuti insieme (salmorigano)

1 commento:

Giada ha detto...

Questo metodo non lo conoscevo! Utilissimo direi.

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...