Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

sabato 24 dicembre 2016

Natale 2016

Qui è sempre così che succede: il giorno più bello è quello in cui te ne vai.
Non importa se per un'ora, un giorno, una settimana, un mese, la Valle è femmina: ti srotola davanti tutta la sua seducente bellezza per farti morire di nostalgia prima ancora di averla lasciata.

Natale 2016

Mi risveglia così, la Vita, stamane. Trafiggendomi il cuore con una gratitudine conquistata, sofferta, che in un attimo mi eleva al di sopra dei miei problemi umani e fallaci, al di sopra delle cose ancora da conquistare e realizzare, al di sopra della paura di non riuscire a realizzarle mai, al di sopra della paura di non avere abbastanza tempo per vedere finito il lavoro ancora da cominciare.

Perché così è, la vita è adesso, mentre esci per scattare una foto a un panorama (sì, sempre lo stesso, ma tu lo ami con ardore come si amerebbe un figlio le cui espressioni ti sembrano sempre degne di una foto!) e lei ti regala la visione di creature selvagge destinata a chi del silenzio e del movimento furtivo sa fare la sua preghiera quotidiana.

Le poiane non mi temono e si avvicinano, i pettirossi salutano con un inchino, e quegli uccelli di cui non conosco il nome sono arrivati a centinaia stamattina per cantare sul mio ramo, prima di proseguire la loro migrazione.

natale 2016

Ciao Vita, ti desidero e ti temo, in questa parte del mio cammino in cui il futuro sconosciuto sta accelerando e mi spaventa.
Sì, ho paura, anche io, ed è per questo che, ogni giorno che passa, ad ogni pensiero "cosa ne sarà di me, chi diventerò io", il respiro diventa più profondo, lasciamomi in bocca un sapore pieno e intenso come non mai, facendomi sentire piccola nel Disegno delle Cose ma Ricca come il più grande dei sovrani.

Il Mare è la mia culla, ma il Monte mi ha dato stabilità e radici.
Quelle che servono per osare, per sperare, per Provarci, per non arrendersi.
Babbo Natale, il Re Agrifoglio, il Bambino della rinascita, è qui adesso, e mi ha già portato il suo Dono.

natale 2016


-----------
© Melazenzero. Immagini testi e contenuti sono protetti da copyright. Si prega di non utilizzare le immagini senza previa autorizzazione. Se si vuole ripubblicare questa ricetta o i concetti espressi nella descrizione, si prega di ri-scrivere la ricetta con parole proprie, e porre sempre e comunque un link a questo post per la ricetta.

Nessun commento:

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...