Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

giovedì 9 febbraio 2017

Storie di mandorli in fiore (Prunus dulcis)

Nella mitologia greca il significato del mandorlo è attribuito alla speranza e alla costanza e i suoi semi commestibili, le mandorle, sono da sempre considerati divini perchè protettori della verità (il loro guscio forte e duro custodisce il seme-verità conoscibile solo se si riesce a spaccare la scorza).

Mandorli in fiore (per la prima volta)

Dalla mia pagina Facebook:

Avete presente la Deliranza, vero? Cercatela su YouTube.
Perché oggi io la ballavo, sotto la pioggia, quando ho scoperto che i miei giovani mandorli hanno fatto i primi fiori della loro vita!

(Poi ho steso i vestiti ad asciugare. E non sono ancora asciutti).


Al fiore di mandorlo è legata una dolcissima storia, quella di Fillide e Acamante.
Narra Omero che Acamante era un guerriero acheo che partì per la guerra lasciando la sua Acamante ad attenderlo. Tardando il ritorno, lei lo credette morto, e dopo averlo atteso a lungo in riva al mare, si tolse la vita dal dispiacere. Di lì a breve, però, lui fece ritorno, e la trovò trasformata in nudo albero per mano della dea Atena che ebbe pietà di lei e la volle così salvare dalla morte.
Davanti a questa triste scoperta Fillide abbraccio il tronco nudo che subito si ricoprì di fiori, prima che di foglie.

Mandorli in fiore (prima fioritura)

Da Wikipedia:
Il mandorlo (Prunus dulcis (Mill.) D.A.Webb, 1967) è una pianta della famiglia delle Rosaceae; la mandorla è invece il seme di questa pianta.
È un piccolo albero alto fino 5 metri; presenta radici a fittone e fusto dapprima diritto e liscio e di colore grigio, successivamente contorto, screpolato e scuro; le foglie, lunghe fino a 12 cm, sono lanceolate e picciolate; i fiori, bianchi o leggermente rosati e con un diametro fino a 5 cm hanno 5 sepali, 5 petali, 40 stami (disposti su tre verticilli) e un pistillo con ovario semi-infero. I fiori sbocciano in genere all'inizio della primavera, e qualora il clima sia mite, anche tra gennaio e febbraio.

Mandorli in fiore (prima fioritura)


Il mandorlo è una di quelle piante che vengono maggiormente inserite all’interno di parchi e giardini, per via dell’abbondante e spettacolare fioritura che la caratterizza.
Anche se i fiori della pianta di mandorlo si caratterizzano per essere bisessuali, un gran numero di piante hanno la particolare caratteristica di essere auto sterili: ecco spiegato il motivo per cui, all’interno degli impianti di produzione, bisogna considerare diverse varietà impollinatrici per poter permettere un’ottima messa a frutto.
Per quanto riguarda i pericoli che provengono dagli agenti esterni, la pianta di mandorlo si caratterizza per essere davvero molto resistente contro ogni minaccia.
Ad ogni modo, esiste un patogeno che si caratterizza per andare a colpire con grande frequenza la pianta di mandorlo: stiamo parlando della Bolla, che va ad attaccare sia i germogli più giovani sia le foglie della pianta stessa, provocando una deformazione e allo stesso tempo lo sviluppo di tutta una serie di macchie giallastre e rosse. Il mandorlo è una pianta piuttosto resistente, invece, nei confronti dei pericoli apportati da insetti ed afidi, verso cui non presenta una particolare sensibilità.

Non occorre di particolari concimazioni e irrigazioni se non nei primi due anni, durante i quali si aggiungerà un po' di stallatico.


-----------
© Melazenzero. Immagini e contenuti sono protetti da copyright. Si prega di non utilizzare le immagini senza previa autorizzazione. Se si vuole ripubblicare questa ricetta o i concetti espressi nella descrizione, si prega di ri-scrivere la ricetta con parole proprie, e porre sempre e comunque un link a questo post per la ricetta.

Nessun commento:

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...