Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

lunedì 20 aprile 2020

Panini facili di semola, tipo mafaldine

Una ricetta facile e veloce per il pane e panelle: dei panini di semola chiamati "mafaldine" che si possono fare in varia forma, qui fatti rotondi per poter essere tagliati e farciti (con le panelle!).



Si preparano in poco tempo, ma con poco lievito.
L'impasto non è molto idratato, quindi è gestibile con facilità.
È preferibile usare un'impastatrice, ma non è difficile impastare anche a mano.



ingredienti

  • 500gr di farina di semola
  • 325 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 3 gr di lievito di birra fresco
  • 7 gr di zucchero
  • 9 gr di sale
  • 24gr di olio d'oliva





preparazione

Sciogliere il lievito di birra e lo zucchero nell'acqua.
Dare qualche giro in planetaria, con il gancio k, e aggiungere la farina a cucchiaiate.
Con l'ultimo cucchiaio unire il sale.

Impastate fino a che la massa non si attacca più alle pareti della ciotola e sul fondo.
A questo punto inserite, goccia a goccia, l'olio, poco per volta, aspettando che l'impasto si "asciughi" nuovamente (non si attacchi al fondo) prima di inserirne altro.

Lasciate impastare per circa 20 minuti, tempo necessario ad ottenere un impasto incordato: non basterà che si stacchi dalla ciotola, ma la sua consistenza dev'essere liscia, manovrabile e non appiccicosa. Potete fare la "prova velo": allargando tra i polpastrelli un lembo dell'impasto deve sollevarsi senza strapparsi, come un velo.

Prendete un contenutore cilindrico (dai bordi perpendicolari al fondo) oppure graduato, ungetelo appena di olio, e riponetevi la massa. Segnate il livello della superficie sul contenitore all'esterno, per calcolare quando avrà raddoppiato il suo volume (tempo variabile a seconda delle condizioni climatiche e temperatura, all'incirca 1-2 ore).

A volme raddoppiato, ribaltate l'impasto su un piano appena infarinato e dividetelo in quante parti volete. Procedete con la forma che desiderate dare, io ho realizzato otto piccoli paninetti, che ho formato facendo roteare i pezzetti tra il palmo della mia mano e il piano di lavoro (come una "pirlatura").

Disponete su una leccarda rivestita di cartaforno, quindi spolverate di farina e coprite con un telo. Ponete a lievitare in un luogo riparato da correnti (io in forno spento con luce accesa).

Lasciate lievitare per circa un'ora, quindi tirate fuori e scoprite.
Accendete il forno alla massima temperatura.
Pennellate con latte o acqua e, se desiderate, cospragete con semi di sesamo o altro tipo.

Cuocete i panini per circa 15 minuti (8 pezzi).
Spegnete il forno e lasciate aperto a fessura per qualche minuto.
Sfornate, inclinate ogni panino su un lato e lasciate raffreddare.

-----------
© Melazenzero. Immagini e contenuti sono protetti da copyright. Si prega di non utilizzare le immagini senza previa autorizzazione. Se si vuole ripubblicare questa ricetta o i concetti espressi nella descrizione, si prega di ri-scrivere la ricetta con parole proprie, e porre sempre e comunque un link a questo post per la ricetta.

Nessun commento:

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...