Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

mercoledì 5 giugno 2013

Torta di ciliegie (della mia nonna)

Una torta soffice che sa di burro, in cui affondano goduriosamente le ciliegie. Come la torta di mele della nonna Annina, cambiando il frutto. E sopra, una crosticina croccante di zucchero semolato.

Torta di ciliegie

Cosa non si fa per rendere felici i propri bimbi...
Quest'inverno mia figlia ha visto in un cartoneanimato una nonna che preparava una torta di ciliegie. Da allora è partito un vero e proprio tormentone, che si è pacificato solo con la promessa che la torta di ciliegie sarebbe arrivata quando delle ciliegie sarebbe stata la stagione.

Torta di ciliegie

La stagione è arrivata, il nostro alberello ha fruttificato, e noi ci siamo ritrovati davanti al compito di interpretare il desiderio della pincipessa. Stavolta la fortuna mi ha assistito, ho indovinato a primo colpo: la torta della mia nonna (grazie nonna! Da lassù sei stata benefica!), a cui ho sostituito le mele con le ciliegie.
Tutto qui? Già mi vedevo in innumerevoli tentativi e ricerche di torte alle ciliegie nel tentativo di identificare la torta sognata. Sì, è stato facile... per questa volta.

Torta di ciliegie 

Questa torta ha un profumo di burro davvero notevole: credo che sia questo che la caratterizza, e che la rende amata a tutti i membri della mia famiglia, da generazioni (la sua ricetta originale si perde nella notte dei tempi, e anche dei luoghi!).
L'ho preparata nel passaggio tra la notte e il giorno, dal momento in cui il mio primo nipotino ha rotto le membrane (della sua mamma) a quando è venuto al mondo.
Ora sono zia: e questa torta mi lega irrimediabilmente al suo profumo: il profumo di un piccolo miracolo appena atterrato su questa terra.
[La fetta che manca, nella foto... l'ha mangiata la sua mamma!]
 
ingredienti


Per una tortiera 18cm di diametro
(la dose originale è per tortiera da 26cm, con tre uova, quindi un terzo in più di tutti gli ingredienti)
  • 2 uova intere
  • 100 grammi di burro
  • 100g di zucchero di canna
  • 135g di farina 00
  • 400g di ciliegie dolci e mature
  • 1/2 bacca di vaniglia bourbon
  • 1 tappo di liquore amaretto
  • 2/3 di busta di lievito per dolci (10 grammi)
  • zucchero semolato (di canna) per la superficie
  • zucchero a velo vanigliato (facoltativo)
preparazione


Denocciolare le ciliegie e tenerle da parte.

Montare burro e zucchero: cominciate con un cucchiaio di legno in una ciotola, amalgamate fino ad ottenere un impasto cremoso, quindi montatelo con le fruste della planetaria finché non è chiaro e ben montato.

Prelevare i semi dalla bacca di vaniglia e mescolarli all'impasto.

Unire le uova intere, uno alla volta, continuando a mescolare finché ciascuno non si assorbe, prima di inserire il successivo. Continuare a montare.

Unire la farina setacciata con il lievito, l'amaretto e versare in teglia da 18cm (se la volete più bassa usatene uno da 20-22: questo cambierà la proporzione tra impasto e ciliegie), imburrata e infarinata.

Affondare le ciliegie nell'impasto (io a raggiera).

Cospargere di zucchero semolato e cuocere a 180° per 30-35 minuti.

Sformare dallo stampo dopo qualche minuto e fare raffreddare su una gratella prima di tagliare.

Suggerimenti: tenete le ciliegie denocciolate a bagno in uno sciroppo di acqua e zucchero, se le desiderate più dolci. Si possono preparare la sera prima, versandovi sopra lo sciroppo caldo e lasciandole in un barattolo tutta la notte (o anche di più). Aggiungetele scolate all'impasto. 

Questa torta ha un impasto denso, ed è buona proprio perché è molto burrosa. La sua caratteristica è questa, insieme alla crosticina in superficie, che non vi permetterà di capovolgerla dopo la sua cottura. La sua dose originale è preparata in uno stampo più grande, quindi viene una torta più bassa.

Se non desiderate le ciliegie sul fondo della torta, poggiatele appena quando le sistemate sulla torta (quando la stendete nello stampo, ha l'altezza delle ciliegie): l'impasto lievitando, inevitabilmente, le avvolgerà.

-----------
© Melazenzero. Immagini e contenuti sono protetti da copyright. Si prega di non utilizzare le immagini senza previa autorizzazione. Se si vuole ripubblicare questa ricetta o i concetti espressi nella descrizione, si prega di ri-scrivere la ricetta con parole proprie, e porre sempre e comunque un link a questo post per la ricetta.

7 commenti:

giocasorridimangia ha detto...

giusto quello che cercavo...ho un bel po, di ciliegie da consumare Grazie cara

Memole ha detto...

Che delizia!!!

Ginestra e il mare ha detto...

A parte che cercavo una ricetta di torta di ciliegie collaudata ed eccola qui... a parte che sento il profumino su per il naso.. sappi che la farò!! Assolutamente!
Un bacio

Giorgia Di Sabatino ha detto...

Ho giusto comprato un bel po' di ciliegie oggi!

enza accardi ha detto...

meno male che di tanto in tanto anche i cartoni ispirano..... e le nonne sono sempre le nonne. Davvero sembra di sentirne il profumo.....!

Tortino al Cioccolato ha detto...

che buona!!

mimma ha detto...

buonissima e dal profumo "di casa", proprio quello che ci vuole per iniziare bene la giornata!!! bravissima!!!

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...