Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

martedì 13 aprile 2010

Torta glassata all'uovo di pasqua

IMG_3742

In tema di post-pasqua e smaltimento uova e dolciumi della dispensa, questo è il modo che ho trovato per far fuori l'unico uovo di pasqua che avevamo tra i piedi, al latte, e quindi poco apprezzato da me e da Zenzero, che ha però fatto la sua bella figura sulla nostra torta. Una semplicissima base di torta allo yogurt con sopra una glassatura al cioccolato e ricoperta con granella di pistacchi di Bronte. Nulla vieta, vista la bontà, di replicare anche senza uova di pasqua. Anzi, direi, il cioccolato può essere scelto con più cura, optando per una varietà da voi preferita.

Torta glassata all'uovo di pasqua

Per assemblarla, ho glassato una torta fatta con yogurt e gocce di cioccolato bianco, con una copertura di cioccolato al latte, che ho fuso in un pentolino dal fondo molto spesso, su fuoco lentissimo, con una goccia di latte e mezzo bicchierino di amaretto. Ho poi decorato il tutto con granella di pistacchi di bronte e ho lasciato raffreddare. Nel procedimento le spiegazioni più dettagliate.

Con questa ricetta partecipo al contest di Tatina

 


ingredienti

Per la torta con gocce di cioccolato bianco:
  • 300 g di farina 00
  • 100 g di burro
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 70 gr di zucchero
  • latte q.b. (poco!)
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 gr di cioccolato fondente + 50-60g di gocce di cioccolato bianco
  • un bicchierino di amaretto

preparazione

Mescolate bene tuorli e zucchero e poi aggiungete il burro fuso. Versate col un colino o col setaccino la farina.
Aggiungete il bicchierino di amaretto.
SE vi accorgete che l’impasto è troppo duro aggiungete poco a poco il latte, in modo da non metterne troppo (q.b. per ammorbidire un pò)
-se non è necessario non mettetene, non deve venire un impasto molle-
Alla fine mettete il lievito e mescolate bene.
Montate gli albumi a neve e aggiungeteli delicatamente.

SOLO all'ultimo minuto aggiungete le gocce di cioccolato (o i pezzi), dopo averle passate nella farina, e mescolate.
Quindi prima imburrate e infarinate uno stampo, preriscaldate il forno, e poi dedicatevi alle gocce.

Versate dentro l’impasto, livellate la superficie con il dorso di un cucchiaio bagnato e poi fate cuocere a 180°C per circa 35 minuti.

Quando la torta sarà pronta, toglietela dal forno e fatela raffreddare.
Nel frattempo sciogliete il cioccolato in un pentolino a fiamma bassissima con un altro bicchierino di amaretto.
Fate cadere il cioccolato su tutta la superficie e livellate.
Servitela tiepida.

5 commenti:

furfecchia ha detto...

non sai cosa pagherei per avere ora fra le mani quella granella di veri pistacchi di Bronte...

manuela e silvia ha detto...

Ciao! ottima soluzione e quasi quasi meglio del classico uovo ;)
un bacione

fantasie ha detto...

Sarà semplicissima, ma sicuramente libidinosa! (Anche io non amo il cioccolato al latte, o come hanno scritto i miei alunni "all'atte"!)

Alessandra ha detto...

Adoro la cucina con gli avanzi quando questi sono così buoni...la tua torta è bellissima! Complimenti!
A presto,
Alessandra

Caterina ha detto...

Ciao Mela! Grazie per partecipare al mio contest con queste golosissime ricette, appena inserite!
Un abbraccio e in bocca al lupo!!

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...