Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

lunedì 12 marzo 2012

Ciambella salata con ricotta e verdure: ricetta semplicissima

ciambella salata con ricotta e verdure

La storia di questa ciambella salata comincia dalla ricotta: ne compro davvero tanta, e a ridosso del weekend, specie se pranziamo fuori, capita che non sia più freschissima. Ho parametri di valutazione davvero elevati, trattandosi di uno degli alimenti principali di mia figlia (che non beve latte),  quindi, quando è in frigo da più di due giorni, decido che voglio cuocerla per sterilizzarla.

Come utilizzare in fretta la ricotta "in scadenza"?

Di  dolci, in questo periodo, ne avevo preparati davvero tanti, così tanti da non avere voglia di preparare  la solita ciambella alla ricotta. Quindi, è cominciata la ricerca, preziosamente collaborata dalle mie amiche su Facebook: il titolo era
"Ricotta da cucinare: mi date un'idea veloce, che non sia la solita torta?"
Sono venute fuori idee bellissime, ma io ero davvero incontentabile.
No a tutte le ricette che non prevedevano una lunga cottura, per i motivi di cui sopra.
No alla frittura, perché non ne avevo il tempo, dovendo uscire a breve. Per lo stesso motivo, no alle preparazioni troppo elaborate, tipo gnocchi, impasti, lasagne e simili.

Pensa che ti ripensa, sono tornata al punto di partenza (che fa quasi rima).
Una torta. Ma salata. Con la ricotta.
Come si fa? [boh!]

Ho cominciato come per la torta di ricotta: montare i tuorli... non con lo zucchero, e nemmeno col burro, perché la ricotta ha già i suoi grassi. E allora montare la ricotta con le uova e il formaggio grattugiato. Proviamo.
Poi ho aggiunto la farina e il lievito, un pò d'olio, e le verdure che avevo in casa (poche in realtà). La lista degli ingredienti poteva essere più lunga, ma volevo qualcosa di semplice.
Ho unito la zucchina che è acquosa, la pancetta che è sapida, i carciofi perché erano lì e salterellavano per partecipare :-)
Infine gli albumi a neve, e poi in forno.
Plumcake o stampo rotondo? Ho optato per la ciambella, maledicendomi al momento di versarci dentro l'impasto, perché io sono un'impaziente e divento intollerante anche per poco.

Ne è venuta fuori una torta molto morbida, forse dai sapori troppo delicati e non molto decisi, perfetta da sola, o per accompagnare salumi e formaggi. A ripensarci, forse avrei preferito che fosse più rustica, magari impastata con le uova intere ed una parte di farina 0. E siccome non sono brava ad analizzare i miei errori perché mi manca la competenza tecnica, non so essere più precisa, ma so che lo stesso "effetto" mi capita con la torta dolce di ricotta: viene un impasto sempre troppo "compatto", come se si "alzasse" bene.
Avete capito che è una richiesta di consigli, vero?

Vi dico anche cosa cambierei: lo stampo. Ho usato uno stampo a ciambella da 24 cm di diametro, ma credo che il risultato ideale, o vicino a quello che penso e che ho descritto sopra, si ottiene con un impasto non troppo alto, quindi ne farei o dei muffin salati, o una torta bassa (rotonda da 26cm o rettangolare), e ben cotta.

ciambella salata con ricotta e verdure

ingredienti
  • ricotta di pecora, 300g
  • uova medie, 3
  • farina 00, 250g
  • olio d'oliva, 2 cucchiai
  • formaggio grattugiato, 4 cucchiai abbondanti
  • pancetta leggermente affumicata, 80g
  • lievito istantaneo per torte salate, 1 busta
  • carciofi (io un paio già cotti e puliti) e zucchine (io una), a vostro gusto
  • scorza grattugiata di limone, q.b.
  • burro per lo stampo
preparazione

Mettete nel robot da cucina con la frusta per l'impasto la ricotta e montatela fino a ridurla in crema.
Aggiungete i tuorli, uno alla volta.

Unite quindi la farina a cucchiaiate, alternandola con l'olio a filo e un pizzico di sale.

Aggiungete il formaggio grattugiato e il lievito, e fate andare a lungo a velocità media per fare formare bene il glutine. La massa risulterà quindi più elastica.

Nel frattempo montate gli albumi a neve fermissima.

Unite al primo impasto carciofi e pancetta a cubetti, la zucchina passata alla mandolina o grattugiata, infine incorporate gli albumi delicatamente.

Prima di disporre in uno stampo imburrato (io ciambella 24 cm ø), incorporate una grattugiata di scorza di limone.

Mettete in forno ventilato, preriscaldato, a 225° per 10 minuti, poi a 200° per 40-45 minuti.
Servite tiepida.

5 commenti:

La cucina di Esme ha detto...

Io preparo una cosa simile con le zucchine, però aggiungendo le uova intere e mettendo l'impasto nei pirrottini dei muffin, rimane molto delicata comunque come sapore ma sono molto carini e sempre apprezzati o nei buffet o come antipasto accanto a dei salumi. Comunque voglio provare la tua versione, perchè solo così posso darti un vero consiglio qualora ce ne fosse bisogno, ma a me sembra favolosa la tua ciambella!
baci
Alice

Memole ha detto...

Sfiziosissima!!!

maria ha detto...

Ma che delizioso questo blog, ottime ricette accompagnate da belle foto: mi sta venendo una fame!! Ciao, sono Maria, piacere di conoscerti!!

Ely ha detto...

Splendida e perfetta da portarsi in ufficio o ad un pic nic :-)
Perchè non partecipi al contest di Donatella e Assunta
http://fiordirosmarino.blogspot.com/2012/03/trasformiamo-la-ricotta.html
Baci

Gialla ha detto...

tutte queste preparazioni mi piacciono tantissimo, che voglia di provare la tua versione... dannati operai! XD
Bacini Mela, anche per la piccolina

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...