Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

domenica 25 aprile 2010

Polvere d'arancia essiccata (e distinzioni tra forno ventilato e statico)

IMG_3863

Nelle ore di un fine settimana home-made tutto sembra lento e inverosimile.
Scende calda, dolce, una bevanda che indora il pomeriggio, e lenisce fatica e sonno, come un raggio di sole dopo il temporale.

cupverticale

Il piacere delle piccole cose mi fa ritrovare la pazienza che più non ho, e mi fa sentire un pò bambina, mentre gioco in cucina, ai fornelli.

IMG_3905

Il mio pomeriggio si tinge d'oro e avorio: inseguendo la poesia di questo racconto, al quale sono tornata parecchie volte col desiderio di cimentarmi.
C'è un modo di conservare la preziosità delle arance anche in prossimità del caldo, e portare profumi speciali in un'altra stagione.
E nel sorriso di un procedimento semplice, la casa si inonda di odori incantati, e io conservo il mio oro in un piccolo scrigno.

IMG_3904

--------------------------------------------------------------------------------------------------

Devo ancora un ringraziamento a mammagiovane e alla sua domanda nei commenti, che mi consente di specificare una differenza tra forno statico e ventilato:
per le scorzette vanno bene entrambi, tenendo presente però la differenza tra i due.
Il forno ventilato rende migliori le preparazioni che devono "dorare" in fretta, quindi tutto ciò che dev'essere croccante fuori e morbido dentro.
Nel caso di questa ricetta la conduzione forzata del calore fatta dalla ventola asciuga prima le arance. Basta allungare un pò i tempi, e con il forno statico si ottiene lo stesso risultato.
Il forno statico è perfetto per gli impasti lievitati, che devono cuocere lentamente e asciugarsi bene all'interno.
Nel passaggio tra statico e ventilato, in un impasto lievitato, il ventilato richiede una temperatura leggermente più bassa per un tempo pari di cottura.
 

Procedimento:
pelare a vivo un numero a piacere di arance non trattate, avendo cura di non prelevare la parte bianca, troppo amara.
Tagliarle a pezzi e disporle in una placca da forno.
Io ho infornato a 100°, forno ventilato, per 2 ore e mezza.
Una volta uscite dal forno passarle al mixer per un minuto alla massima velocità.
Riporre il tutto in un barattolo ermetico
La polvere (che si è diffusa anche nell'aria tutto intorno) che è rimasta nel robot da cucina è stata rigorosamente recuperata per non sprecarla: letteralmente "lavando" gli utensili col latte, che ne ha così raccolto il resti, a cui ho poi aggiunto un cucchiaio di farina e 4 cucchiaini colmi di zucchero per fare una crema profumatissima con la quale ho servito la torta.
La polvere d'arancia è molto intensa, pizzica, è un pò amara. Si utilizza in piccole dosi e si conserva a lungo. Un cucchiaino raso è sufficiente per un dolce, ma può essere utilizzata anche per insaporire il pesce o gli arrosti. Se vi vengono in mente idee originali, scrivetemi.

8 commenti:

MammaGiovane ha detto...

Uhm...mi sembra di sentirlo l'odore piccante delle arance essiccate..voglio provarci! Poi ti dico. Ps:con il forno statico si può fare?

Mela ha detto...

Grazie per questa bella domanda a cui rispondo volentieri:
per le scorzette vanno bene entrambi, tenendo presente però la differenza tra i due.
Il forno ventilato rende migliori le preparazioni che devono "dorare" in fretta, quindi tutto ciò che dev'essere croccante fuori e morbido dentro.
Nel caso di questa ricetta la conduzione forzata del calore fatta dalla ventola asciuga prima le arance.
Il forno statico è perfetto per gli impasti lievitati, che devono cuocere lentamente e asciugarsi bene all'interno.
Nella preparazione di dolci e impasti, il passaggio tra statico e ventilato, il ventilato richiede una temperatura leggermente più bassa per un tempo pari di cottura (tranne per il mio che è vecchiotto e va posizionato ad una temperatura leggermente più alta).
Per rispondere alla tua domanda, nel forno statico prova a 80-100° per un'ora e mezza o due, poi controlli, dai una mescolatina, e se non sono ancora ben secche prova per un'altra mezzoretta.

Alem ha detto...

Anche io l'ho fatta, ed è meraviglioso ogni volta aprire il barattolino e sentire il profumo!

MammaGiovane ha detto...

Va bene allora, grazie della dritta, ci proverò!

Dolcetto ha detto...

Mi sono rilassata anche solo leggendo il tuo post, pensa un po'!
Non avrei mai pensato di poter conservare il profumato sapore delle arance, corro a leggere la ricetta!

katrina ha detto...

che bello!!!!!!!!! un po' di calore e colore dalla tua magnifica terra!!!!!!!! grazie anche x le istruzioni, per ora me lo sniffo ogni 2 secondi, mi da' il buon umore!!!!!!!!!!!

piero ha detto...

Profumo d' arancia, profumo antico di storia e moderno di fragranza, somma di stagioni, ere e storie raccontate e da raccontare....profumo di libertà, di mare, di spiagge assolate, di giochi di bimbi...di corse fino a quando un passo in più..proprio non e' possibile... profumo di gioventù di mille ed una scoperte da fare, del primo giorno di vacanza, di un mondo da scoprire, di una bocca giovane da baciare..... (...quante cose in una boccetta verde piena di puntini di gioia )......pensieri leggeri e liberi da una ricerca che non ha mai avuto senso fare, perche' quando si nuota nel mare, tanto vale lasciarsi andare, accettare il mondo come viene e lasciare che scorra come l' onda sul tuo viso....lasciare che il solo essere in quella condizione possa far si che tu sia felice di essere tutto e nulla, irrimediabilmente perduto e ritrovato nello stesso istante..........parole, parole, parole che scrivo perchè è il mio modo di correre verso il mondo, un modo fatto di un continuo sporgersi in avanti, senza paura di cadere o inciampare in delusioni, paure, fallimenti perche essi fanno parte della vita, del crescere e dell' imparare a camminare e solo così, stando bene dritti in mezzo al vento si puo' guardare un po' piu' lontano, sempre qualche metro più in la'....oltre l' orizzonte.....dove notte e mattino si incontrano, si fondono, si baciano....... ...ancora grazie per il profumo e per come mi regalate dei sorrisi...

Mela ha detto...

Katrina e Piero, siete ospiti d'onore tra le mie pagine, e commentatori d'eccezione, dal momento che potrete anche sperimentare il "prodotto"!
Grazie per le vostre parole che scaldano il cuore, sono molto lieta di avervi "incontrato" in questo modo.

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...