Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

lunedì 30 maggio 2011

Lemon Madeira Cake

lemon madeira cake

All' English Market di Cork si trovavano tante pasticcerie con scaffali ripieni di Lemon Madeira Cakesia al bancone sia avvolti in pellicola trasparente. Devo ammetterlo, non è che mi facesse una buona impressione, così conservato. Eppure, documentandomi, ho scoperto che questo è un dolce che si conserva abbastanza bene, e che spesso viene utilizzato affogandolo in una crema che ne confonda la perduta sofficità quando è già di qualche giorno. Secondo qualcuno migliora col tempo.
In pratica, il Madeira Cake è un Pan di Spagna molto usato nella cucina anglosassone per ottenere torte alte e morbide (non ha bisogno infatti di essere bagnato).
Tradizionalmente aromatizzato al limone, si trova anche preparato con scorza di arancia o in altro modo. Prende il nome (Madeira) da un liquore molto in voga nel periodo in cui la ricetta fu inventata, e che veniva servito insieme al dolce (XVIII-XIX secolo).
Secondo me è buono così: una torta appena sfornata, perfetta per risollevare gli animi in un pomeriggio stanco. Ottima con il tè o con una tisana, così alta e soffice, concilia decisamente il relax.
ingredienti 
  • burro, ammorbidito,175g 
  • zucchero semolato, 175g
  • uova medie, 3
  • farina autolievitante, 250g (oppure 250g di farina 00 con 4-5 cucchiaini di lievito)
  • limone, scorza grattugiata e succo, 1 
  • arancia, scorza grattuggiata, 1 (facoltativa)
  • buccia di cedro (opzionale, per decorare), 2 o 3 fette sottili

preparazione 


Preriscaldare il forno a 175-180°.
Imburrare una tortiera rotonda e alta da 20cm e riverstirne i lati con carta oleata. 

Mescolare insieme il burro e lo zucchero fino a che non siano chiari e spumosi. Sbattere le uova, una alla volta, aggiungendo un cucchiaio di farina con ogni uovo.

Unire la scorza di limone e di arancia,  e il succo e la farina rimanente. 

Cuocere per 25 minuti.

Togliere dal forno e disporre le fette di cedro tritate sulla parte superiore della torta, se si utilizzano. Cuocere in forno per altri 40-50 minuti, o fino a quando è solo soda al tatto, e uno stecchino esce asciutto dopo essere stato inserito al centro. 

Si otterrà un dolce dalla forma di un panettone, dalla consistenza simile ad una brioche, ma meno burroso.
E' possibile farcirlo con crema al limone, in tre strati poiché la torta è molto alta, e decorarlo con una glassa agrumata.

Per la glassa unire zucchero a velo e succo di limone in una ciotola e mescolare fino a che non si ottiene la consistenza voluta. Stendere sopra la parte superiore e sui bordi della torta. 

3 commenti:

Dolcetto ha detto...

La terrò sicuramente presente: quando faccio torte farcite cerco sempre di fare basi morbide e umide che non necessitano di bagna... mi sembra perfetta!

Gianni ha detto...

Ti vorrei invitare al mio primo contest....
http://lacucinadigianni.blogspot.com/2011/05/il-mio-primo-contestcucina-prova-di.html

Baci

eli297 ha detto...

Grazieeeeee !!! e` incredibile la coincidenza !! un abbraccio eli

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...