Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

martedì 30 marzo 2010

Pollo al forno

pollo al cartoccio

Questa è una ricetta molto semplice, un classico che piace sempre, e che risolve problemi di menù quotidiani. Col microonde si ottimizzano i tempi di cottura, ma se preferite potete scegliere la cottura tradizionale.

Ingredienti:

  • 1 pollo di circa 900g
  • 6 fette di pancetta o lardo
  • rosmarino e salvia
  • 3 cucchiai di olio
  • sale e pepe
  • brodo
  • 1dl di vino bianco

Lavare e asciugare il pollo, tagliatelo a metà, e, se preferite, anche in quarti.
Oliate il piatto crisp del microonde (o un tegame antiaderente) e sistematevi sopra gli aromi, su cui poi disporrete la carne, con la parte esterna rivolta verso l'alto (scegliete voi se togliere la pelle o meno, se la togliete la cottura è più leggera, e per questa ricetta potrebbe essere meglio, dal momento che c'è la pancetta).
Ricoprite con la pacetta, irrorate con vino e brodo e cuocete con la funzione crisp per 25/30 minuti (o a tegame coperto per più tempo) irrorando di tanto in tanto col liquido di cottura.

sabato 27 marzo 2010

Stuzzichini di sfoglia farcita con speck e acciughe

stuzzichini
Questi sfiziosi bocconcini sono perfetti come antipasto, o meglio per l'aperitivo, da sgranocchiare come finger-food, facili da preparare e perfetti anche per chi coi fornelli non ha troppa dimestichezza. Basta un pò di pazienza, per "confezionare" le varie forme, il resto è come giocare col pongo!

foto: La cucina Italiana online


Ingredienti per 12 persone:
  • 700g di pasta sfoglia surgelata
  • 200g di speck
  • 200g di acciughe sgocciolate
  • 2 uova
  • farina per il piano di lavoro

Fate scongelare la pasta.
Stendetela sul piano di lavoro leggermente infarinato e ricavatene alcuni rettangoli di 10x20cm
Copriteli con le fettine di speck
Avvolgete i rettangoli su se stessi dal lato lungo: affettandoli otterrete le rotelle.
Tagliate dei rettangoli più piccoli e appoggiatevi sopra le acciughe sgocciolate, ripiegate i bordi della pasta, attorcigliateli.
Pennellate le varie forme ottenute con le uova sbattute e appoggiate su una placca rivestita di cartaforno.
Cuocete a 180° per 12 minuti.

domenica 21 marzo 2010

Ricot-torta™ : torta di ricotta con gocce di cioccolato

IMG_3384

Facile, famosa, evergreen.
Una torta nel cui impasto c'è la ricotta, che ne rende morbido il sapore, e le gocce di cioccolato contrastano in colore e sapore.
Si inzuppa, si mangia con le creme, si accompagna al tè, al latte, o anche ai liquori particolari, come la crema di wiskey o il liquore al cioccolato fondente. Non ci credete? Provate: noi lo abbiamo fatto.



Ingredienti:
  • 210g di farina
  • 80g di fecola di patate
  • 150g di zucchero
  • 1+1/2 busta di lievito per dolci
  • 3 uova
  • 50g di burro
  • gocce di cioccolato fondente q.b.
  • 1/2 bicchierino di amaretto
  • 400g di ricotta asciutta e ben scolata
Di questa torta di sono innumerevoli varianti, è famosa, ed è questo il motivo per cui non mi dilungo a descriverne la preparazione.

Personalmente ho mescolato tutti gli ingredienti nel robot da cucina nel seguente ordine: le uova intere montate con lo zucchero,
le farine setacciate con il lievito, la ricotta ben schiacciata con una forchetta, il burro fuso freddo, l'amaretto. Per ultimo aggiungo all'impasto le gocce di cioccolato.
Infornare a 200° per 40/45 minuti.

giovedì 18 marzo 2010

Teglia di erbette nel pancarrè

teglia di erbette
Una preparazione facile, leggera, e anche bella a vedersi (un particolare nella foto). Un modo diverso di presentare un contorno. Più si arricchisce di ingredienti, più fa da piatto unico.
La preparazione del pancarrè in casa occorre anticiparla di un giorno.

Ingredienti per 4 persone:
  • 1kg di erbette (surgelate o fresche)
  • 8/10 fette di pancarrè
  • 120g di formaggio tipio provola
  • 60g di speck o pacetta a dadini
  • 30g di burro
  • 3 uova
  • sale


Foderate una teglia rettangolare con cartaforno e foderatene il fondo con un filo d'olio e le fette di pancarrè.
Lessate le verdure per un paio di minuti e strizzatele bene. Tagliatele grossolanamente.
Mescolate in una ciotola i tuorli delle uova e il formaggio a listarelle con il trito di erbette.
Montate gli albumi a neve e uniteli delicatamente.
Versate questo composto sulle fette di pancarrè in teglia e guarnite con delle fette di pancarrè in piedi (foto).
Soffriggere lo speck o la pancetta in un pò di burro e cospargetene la superficie della teglia.
Infornare a 200° per 10 minuti.

mercoledì 17 marzo 2010

Gateau di patate al pollo

Stralci di cucina super-fast per gente che non si ferma mai (mamme, leggete qui).
Il titolo è sempre d'obbligo per chi passa e non ha nemmeno il tempo di fermarsi a leggere.

Io non ho più nemmeno quello per fare la spesa, mi chiedo quindi come faccia a trovare quello di mangiare e di scrivere anche qualche ricetta sul blog. Semplice: corro, corro corro. E mi arrangio con quello che posso.

Nasce così questo gateau un pò particolare ma decisamente gustoso, che (lo ammetto) ricicla gli avanzi di un paio di pietanze. Sorry: creatività è anche questo.
Ah... ovviamente, in queto contesto, l'aspetto estetico non è il principale obiettivo!


gateau al pollo

Per 4 persone:

  • 8 patate grandi bollite o al forno
  • 1 cipolla grande
  • mezzo busto di pollo, lessato o allo spiedo
  • 2 uova grandi
  • pangrattato
  • Olio, sale e pepe


Tagliare le patate in piccoli pezzi.
rosolare la cipolla a velo in un tegame con un pò d'olio, finché non è completamente ammorbidita, unirvi le patate e fare raffreddare.


Disossare il pollo e tagliarlo finemente al coltello, condire con sale e pepe.


Schiacciare le patate riducendole in pure, unire le uova sbattute, regolare di sale se necessario.


Passare metà di questo composto in una teglia precedentemente oliata e cosparsa di pangrattato (o in cartaforno), distribuire il pollo tritato sopra, completare con il rimanente composto di patate e con un'abbondante passata di pangrattato.


Terminare con un filo d'olio che renderà il pangrattato croccante.
Infornare a 200° per 20 minuti circa.

giovedì 11 marzo 2010

Pollo light all'awaiana (con ananas o mele)

pollo all'awayana
Il pollo all'awayana è una ricetta tratta da un libro di diete. Prevede un abbinamento agrodolce molto stuzzicante con un basso apporto di calorie.

Personalmente non gradisco il gusto dell'ananas nei piatti di carne, che sostituisco più volentieri con delle mele granny smith o royal gala, comunque con una varietà dal sapore lievemente acidulo e dalla consistenza croccante.

Qualcuno preferisce impiegare in cucina anche frutti saccarini, ed in questo caso l'abbinamento si spinge sulla mela polposa e dolce.

Un altro tocco personale: amo unire alla normale dose di maionese (che già  acquisto in versione light) una dose pari di yogurt magro o intero senza zucchero, sia per ragioni caloriche, sia per il gusto acido che conferisce al condimento. Ottengo così in questo piatto un giusto contrasto di sapori e consistenze (dolce/aspro/salato, morbido/compatto/croccante).




ingredienti

Per 4 persone:

* 1/2 Pollo o un petto intero
* 25 cl. di Maionese + 25 cl di yogurt senza zucchero
 * 4 Fette di Ananas Fresco (io ho usato le mele smith)
* 1 Pizzico di Curry In Polvere
* 2 Gambi di Sedano
* Sale
* Pepe
* Alcune di Mandorle Tostate

preparazione

Mettere il pollo in una casseruola e cuocerlo con i vari aromi: salvia, rosmarino, aglio, salatelo, pepatelo.
A cottura ultimata fatelo raffreddare molto bene, quindi spolpatelo e/o tagliatelo a tocchetti della lunghezza di 2/3 cm.
Mettetelo in una terrina ed aggiungete l’ananas (o le mele) tagliato a pezzi, le mandorle tagliate a fettine, il sedano tagliato sottile, la polvere di curry e condite con la salsa maionese+yogurt.
Guarnite con fettine di limone intercalate a fette d'arancia.

sabato 6 marzo 2010

Spaghetti alla marinara in cartoccio

Il cibo al cartoccio, oltre ad essere facilmente presentabile in tavola perché servito direttamente nel suo involucro di carta, è molto leggero e non ha bisogno di particolari condimenti. il suo metodo di cottura è abbastanza semplice e non richiede una grande supervisione o attenzione costante (della serie "lo metti lì e fa tutto da solo"!).

spaghetti al cartoccioAlcune "dritte" per cucinare al cartoccio:
  • I fogli da utilizzare devono essere impermeabili (alluminio, cartaforno o pellicola trasparente adatta al microonde) e devono essere 2 volte più larghi e 3 volte più lunghi delle dimensioni del cibo prescelto, che verrà poi posizionato al centro.
  • Se usate la carta d'alluminio con cibi acquosi suggeriamo di rinforzare il fondo con mezzo foglio in più; se invece i cibi sono asciutti, è meglio oliarla un pò per evitare che si attacchino.
  • Quando chiudete il cartoccio lasciate uno spazio di qualche centimetro che consente la circolazione del vapore e rende perfetta la cottura.
  • Se realizzate il cartoccio con la cartaforno, è meglio inumidirla prima dell'uso, in modo da renderla più maneggevole, e dal momento che è più rigida dell'alluminio, può essere sigillata con acqua e farina o un pò di albume. Rispetto all'alluminio ha il vantaggio di poter essere usata al microonde, non occorre ungerla, ma è meno flessibile.
Sulle modalità di cottura al cartoccio:
  • Se si sceglie il forno, il cartoccio va cotto per 5/15 minuti se la temperatura è tra 200° e 250°. Se richiede cotture più lunghe (un'ora) la temperatura dev'essere abbassata a 160°/180°. se si usa un tegame apposito, si deve rivestirlo con cartaforno e alluminio per evitare bruciature del fondo di cottura o che si attacchi.
  • Nella pentola a pressione si può collocare sull'apposita griglia, il cartoccio deve avere doppio involucro e sul fondo della pentola va acqua fredda in proporzione di 1/4 di litro ogni 5 litri di capienza, con cottura di 12/15 minuti.
  • A vapore cuociono circa 15 minuti, in vaporiera, pentola con colapasta in acciaio o in bambù, con un coperchio bombato che fa sceldere nuovamente il vapore in pentola.
  • Sulla brace il cartoccio va posto o sulla grigli a o fra le ceneri ma bensigillato. ed i tempi sono 15 minuti per i pesci, 20 per la verdura e fino a 30 per la carne.
  • In microonde vanno i cartocci in cartaforno, o sul piatto girevole o su un piatto o tegame in pirex; la cottura è di circa 10 minuti con qualche minuto di riposo, e vanno girati a metà cottura spostando il lato esterno verso l'interno.

Ingredienti per gli spaghetti alla marinara, per 4 persone:

  • 320g di spaghetti
  • 700g di cozze
  • 150g di gamberetti
  • 150g di calamaretti
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 1 zucchina
  • succo di 1 limone
  • sale e pepe
Preparazione:

In una padella fare aprire le cozze accuratamente lavate, estrarle filtrare 2 cucchiai di liquido.
Tagliare i calamaretti ad anelli e sgusciare i gamberi, irrorarli con olio, il liquido delle cozze filtrato, un trito di metà prezzemolo e aglio, limone, sale e pepe. Lasciare riposare almeno 40 minuti.
Passarli velocemente in padella per pochi istanti.
Cuocere la pasta al dente e condirli in un piatto di portata con olio e pepe macinato al momento, mescolandovi poi gamberi e calamaretti.
Trasferire la pasta su un figlio di alluminio, cospargere con prezzemolo e unire la zucchina tagliata a rondelle fini.
Passare il cartoccio in forno per 10 minuti a 200°.

martedì 2 marzo 2010

Torta di tritato in crosta di sfoglia



torta di tritatoIncredibilmente, questa è una ricetta propostami da mia madre. Lei che detesta cucinare, che non le va di stare a i fornelli, col tritato è una fata. Diciamolo, come lo impasta lei non lo impasta nessuno, anche se per la verità la prospettiva corretta sulla cosa sarebbe che io a volte mi perdo in un bicchier d'acqua, e quindi anche se è una cosa così semplice non mi riesce come vorrei.
Lei ha sperimentato questo: dopo le sue buonissime polpette, ha pensato di dare un vestito di sfoglia allo stesso impasto, e poi di proporlo come torta salata molto sbrigatva ma nello stesso tempo ricca. Ed io ho emulato.


Ingredienti:

  • 1kg di macinato di manzo
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 2 uova piccole
  • 40g di parmigiano grattugiato
  • abbondante noce moscata grattugiata
  • prezzemolo tritato fresco
  • sale e e pepe
  • latte q.b.
  • pangrattato q.b.
  • 1 rotolo di pasta sfoglia


Tritate le verdure. Sbattere le uova.
Impastare tutti gli ingredienti con il macinato, e allargare la pasta sfoglia direttamente in teglia.
Farcire con l'impasto di carne, ripiegare leggermente il bordo e decorarlo con i rebbi di una forchetta.
Informare a 200° per 35 minuti circa.
Servire tiepida.

lunedì 1 marzo 2010

Tortino alle erbe

tortino alle erbe

Questo tortino alle erbe è la cena del lunedì: qualcosa di pratico, facile da preparare, che non richiede di andare al supermercato, ma di attingere semmai agli avanzi e alle proprie piantine odorose sul davanzale.
Un piatto semplice ma molto profumato, che fa la sua bella figura anche in un buffet.

Di seguito la versione "rimessa in pentola", ovvero ri-fotografata a distanza di tempo, e con un pò di esperienza in più!

tortino alle erbe


Ingredienti per 4 persone:

  • 8 uova
  • 2 cipollotti
  • due piccole zucchine
  • due piantine di spinaci
  • qualche foglia di lattuga
  • 60g parmigiano grattugiato
  • prezzemolo
  • menta fresca
  • due bustine di zafferano
  • latte
  • burro
  • pangrattato
  • sale e pepe
Mondate le verdure poi tritate la zucchina con i cipollotti al coltello.
Tritate anche gli spinaci, la lattuga, il prezzemolo e la menta.


Sbattete le uova, unite lo zafferano sciolto in un pò di latte, il parmigiano, sale pepe e unite il trito di verdure.

Se necessario aggiungete del pangrattato per regolare la consistenza.


Versate il composto in uno stampo imburrato e cosparso di pangrattato, e cuocete a 200° per circa 30 minuti.


Servire caldo o appena tiepido.

Suggerimento: ottimo se si aggiungono anche dei ceci o dei piselli già cotti.

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...