Foto e contenuto dei post sono di proprietà dell'autrice.

Riproduzioni, anche parziali, necessitano di autorizzazione preventiva.

sabato 27 novembre 2010

Cestini di polenta ripieni di fonduta

cestini di polentaUn antipasto caldo dalla presentazione simpatica: un cofanetto di polenta dal cuore morbido alla fonduta.


Ingredienti per 6 persone:
  • polenta istantanea gialla q.b.
  • 150g di fontina
  • 100g di gorgonzola dolce
  • 120ml di latte
  • burro
  • 1 uovo
  • sale e pepe (facoltativo)
  • parmigiano

Procedimento:

Preparare la polenta istantanea, condirla con burro e parmigiano grattugiato, e versarla in uno stampo da muffins precedentemente oliato (io ne ho ricavato 6 porzioni).
A me non piace la polenta soda, ma in questo caso non dovrà risultare troppo morbida. Raffreddandosi si solidifica parecchio, quindi va preparata con qualche ora di anticipo, al contrario della fonduta che va fatta al momento (ragione per cui non ho messo la foto del piatto completo).
Tenere a bagno la fontina a cubetti nel latte per almeno 4 ore.
Lasciare raffreddare la polenta, quindi, con un coltello ed un cucchiaino, incidere la calotta superiore in modo da ricavarne dei "cappellini".
Svuotare l'incavo ottenuto e livellarlo.
Versare la fontina in una pirofila da microonde (in alternativa scaldare a bagnomaria) insieme al gorgonzola e a un pezzetto di burro.
Fare fondere.
Togliere dal forno o dal fuoco, far raffreddare un pò, e versare l'uovo sbattuto (il tuorlo) mescolando velocemente.
Versare generosamente la fonduta dentro ai cestini di polenta, lasciandola un pò trasbordare, e decorare coi "cappellini" (nella foto: sono le piccole calotte sul bordo del piatto)


Questa ricetta partecipa alla raccolta

 

domenica 21 novembre 2010

Buccellatini con marmellata di cedro: ricetta siciliana


I buccellatini sono piccoli biscotti siciliani rettangolari, o a forma di cornetto, della consistenza della pastafrolla, con ripieni di conserve e frutta secca. Sono la versione piccola del Buccellato.

Buccellatini alla marmellata di cedro

Oltre alla classica farcitura di fichi secchi e mandorle, in diverse zone della sicilia se ne prepara una molto buona con la marmellata di agrumi, in particolare di cedro.

In questa versione la superficie dei biscotti non è decorata, ma spolverizzata di abbondante zucchero a velo vanigliato.


Ingredienti:

Impasto

kg 1 farina
gr 350 sugna
gr 10 ammoniaca per dolci
n. 3 tuorli
n.2 baccelli di vaniglia
pizzico di sale
latte q.b. (poco)

Si impasta come qualsiasi pasta frolla e si lascia riposare almeno un’ora.

Farcitura:
conserva di cedro:1 kg di cedri puliti
1 kg di zucchero

Bucare con uno stuzzicadenti la buccia dei cedri senza andare in profondità, metterli in acqua fresca e abbondante e lasciarli per 3 giorni rinnovando spesso l'acqua. Tagliare ora i cedri a fettine sottili eliminando i semi, pesarli e metterli a cuocere con l'acqua in quantità uguale alla metà del loro peso. Dopo 10 minuti unire lozucchero che avrà lo stesso peso dei cedri puliti. Mescolare spesso per evitare che lo zucchero attacchi sul fondo e levare dal fuoco quando avrà preso la giusta consistenza. Quando la marmellata si sarà raffreddata. invasare.

Assemblaggio:
Stendere la pasta dello spessore di mezzo centimetro, ritagliarla con un bicchiere facendo tanti cerchi, versare un cucchiaino (circa) di conserva, richiudere i lembi a forma di mezzaluna, lasciandone aperti due lati. In alternativa richiuderli a fagottino, sempre con i lati aperti, ottenendoli da una striscia di pasta rettangolare farcita al centro e ripiegata nel senso della lunghezza.
Infornare a 180° per 20 minuti circa.
Una volta freddi, cospargere di zucchero a velo.

sabato 20 novembre 2010

Crostata di arance sanguinella

E che vi devo dire? Più veloce di così non riesco ad immaginare: pasta frolla, e un barattolo di conserva home-made. Forno, paziente attesa, un pò di tempo in frigo e... il risultato.
Nella foto: zoom sulla sugosità della marmellata.


crostata con marmellata di arance

Ingredienti:
1 rotolo di pasta frolla
150 di marmellata di arance sanguinella
1 cucchiaio di zucchero a velo

Stendere la frolla in una teglia a cerniera.
Versare la marmellata e livellarla.
Ripiegare i bordi, punzecchiarli con le dita e poi decorarli coi rebbi di una forchetta.
Infornare a 175° per 40 minuti circa.
Sfornare, lasciare raffreddare completamente.
Riporre in frigo per circa un'ora.
Cospargere di zucchero a velo vanigliato.

giovedì 18 novembre 2010

Treccia di ricotta e salsiccia

treccia di ricotta e salsiccia

Ho appena avuto un acting-out culinario: stanca del lavoro mentale, ho sentito l'irresistibile impulso di alzarmi e fare altro. Sono così passata dal produrre (cerebrale) al creare (mangereccio). E ho infornato un esperimento che farà da cena. Speriamo bene.
Il tempo totale di preparazione è di 15 minuti scarsi: entra a pieno titolo nella categoria del "Non mi va di spentolare"!
Non è esteticamente gradevole, una parte si è un pò bruciata, ma giuro che di presenza è "simpatica".

Ingredienti:
  • 370g di salsiccia sbudellata e sbriciolata
  • 300g circa di ricotta di pecora
  • 50g di formaggio grattuggiato
  • 1 rotolo di pasta brisé già steso

Ho aperto la brisè sul tavolo.
Ho mescolato insieme tutti gli altri ingredienti.
Ho disposto la farcia ottenuta al centro della brisè, come se facessi un polpettone, concentrandolo solo in una striscia verticale.
Le due parti laterali della brisè le ho incise in obliquo, come per fare una treccia, e poi le ho incrociate sopra la farcia, chiudendola al meglio.
Ho arrotolato tutto nella carta-forno e ho sigillato tutti i bordi.
Ho infornato per 20 minuti funzione auto-crisp "pizza", girando a metà cottura.
Nel forno ventilato credo l'equivalente sia 200° per 30 minuti circa (provate).

martedì 16 novembre 2010

Pasta zucchine & ricotta

zucchine in umido

Il segreto di questa ricetta è la cottura delle zucchine genovesi, al microonde, in umido, con un pò di cipolla, ed un pò di carota: diventano gustosissime, e restano sane. Basta aggiungere un pò di ricotta, e diventa un piatto bilanciato, cremoso e veloce da preparare!

Ingredienti:
2 grandi zucchine genovesi
1 carota
1 piccola cipolla
sale e olio
ricotta a piacere

Lavare e tagliare le zucchine.
Pelare la carota e tritarla molto finemente con la cipolla.
Mettere il tutto in un contenitore in pirex, con sale ed olio.
Coprire, e cuocere alla massima potenza (1000w) per 10 minuti circa.
Frullare con la ricotta.
Servire con parmigiano grattugiato.

sabato 13 novembre 2010

Pasta con le fave

Fave

Non è una ricetta di questa stagione, ma i legumi fanno tanto bene. E tra questi, le fave hanno decisamente un posto d'onore nella nostra lista delle preferenze. Per Brioscina le compriamo spesso, surgelate, perché quelle secche sono buone, ma hanno tante calorie in più e, probabilmente, meno sostanze nutritive (considerazione personale).
La "lungaggine" del procedimento consiste nel togliere la buccia ad ogni singola fava, per renderle più digeribili, oltre che più buone. Il risultato premia decisamente la paziente fatica. Per il resto, il procedimento è semplice da sfiorare il banale, e non richiede altra abilità che la pazienza.

Ingredienti per 2-3 persone:
fave 250g
cipolla 1 piccola
carota 1 piccola
sedano (facoltativo)
olio e sale

Mettere le fave in un tegame in pirex con la cipolla e la carota tritate molto finemente, pochissima acqua, sale, e chiudere col coperchio.
Cuocere al microonde, massima potenza (1000w) per 10 minuti.
Tirare fuori dal forno, scoperchiare, lasciare raffreddare.
Appena è possibile toccarle senza scottarsi, cominciare a privarle della pellicina esterna.
Una volta sbucciate, rimetterle nello stesso contenitore dove ci sarà ancora il fondo di cottura con carota e cipolla, quindi, se necessario, proseguire la cottura ancora per qualche minuto.
Alla fine, frullare il tutto, aggiungere un pò d'olio a crudo, e per gli adulti anche una spolverata di pepe nero appena macinato.
Si usa per condire la pasta, preferibilmente le reginelle spezzate o le molle.
Aggiungere formaggio grattugiato a piacere.

E' possibile servirle anche come contorno, o, in crema, come antipasto.

lunedì 8 novembre 2010

Sfoglia di giri, ricotta e salsiccia

sfoglia di giri e salsiccia

Improvvisazione in cucina:
una sfoglia già pronta, delle verdure lesse, qualche nodo di salsiccia in frigo, ed un pò di ricotta.
Una preparazione lampo, ed un risultato gustosissimo.
Ricetta garantita, anche per cuochi pigri e super-impegnati!

Ingredienti:
un rotolo di pasta sfoglia
350g di salsiccia alla pizzaiola
un piatto di giri già lessi
250 di ricotta di pecora

Passare al mixer tutti gli ingredienti, disporli sul disco di sfoglia e infornare a 200° per 45 minuti circa.
Bieta
"giri", o "coste" della famiglia delle biete
da http://www.biosolidale.it/?p=672


domenica 7 novembre 2010

Torta Brisé all'uva e cioccolato: ricetta facile e rapida

La torta brisé all'uva e cioccolato è una variante della crostata all'uva, a cui ho aggiunto zucchero di canna dal sapore aromatico.
Usando la pasta brisè si ottiene un'ottima consistenza, è più leggera.
Il ripieno è sugoso e goloso, ed il risultato finale è un dolce dal sapore e dalla consistenza insoliti.
Ci vuole un attimo a prepararla, l'unica "perdita di tempo" è la pulitura dell'uva.


IMG_5540

ingredienti

Per 4 persone:
  • Un rotolo di pasta brisé già pronta
  • 200g di uva bianca priva dei semi
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • cannella q.b.
  • 60g. di cioccolato fondente

preparazione

Stendere la pasta, e farcila con l'uva pulita e privata dei semi.


Cospargere con zucchero di canna e cannella, terminare col cioccolato tritato grossolanamente.


Infornare a 200° per 45-50 minuti.

Sugo di pesce for baby

sugo di pesce

A grande richiesta, provo ad inserire alcune ricette in cui mi esibisco nel quotidiano, e che servono a variare l'alimentazione dei più piccoli, quando la mamma non sa proprio cosa inventarsi.
Non che abbiano qualcosa di particolarmente originale, ma servono a condividere le idee, anche se semplici, in modo da fungere da SOS-mamma.
Oggi una variante del sugo di tonno, per baby-forchette: un pesce surgelato, cotto a vapore (qui merluzzo) e rosolato con un pò di cipolla e del pomodoro.
Si conserva in vasetti per un paio di giorni, io lo surgelo già pronto.
Di seguito, nel link, la procedura.
Ah, dimenticavo... è squisito anche per i grandi!


Ingredienti:
  • pesce a piacere (potete variarne il tipo) 50g circa
  • pomodoro q.b.
  • un pezzetto di cipolla
  • sale, olio

Scottate il pomodoro in acqua bollente,, spellatelo, tenetelo da parte (in alternativa, usate la passata pronta).
Tritate molto finemente la cipolla, e fatela stufare con un pò d'olio ed un pò d'acqua in un tegamino antiaderente.
Dopo aver cotto il pesce al vapore (o come preferite. Io lo cuocio così perché mantiene intatte le sostanze nutritive), sminuzzatelo.
Unite il pomodoro alla cipolla, fate andare qualche minuto e poi frullatelo.
Unite il pesce e terminate la cottura, salando a piacere.

sabato 6 novembre 2010

Torta di pere

torta di pere

Certe cose riescono per caso, senza alcuna predeterminazione, solo perché ci sono delle pere in frigo che a mangiarle non sono particolarmente dolci, e perché la bimba è un paio di giorni che ti chiede "mamma, totta!", e non hai avuto tempo di andare a comprare le mele per la classica torta. E inizialmente pensavo ad una crostata, ma alla fine le ho utilizzate nel modo più classico, sbucciandole e tagliandole come fossero mele, e immergendole a spicchi nell'impasto. La copertura di cacao zuccherato ha reso il tutto più affascinante. Mia figlia ne è andata pazza.

Ingredienti per una torta di 26cm:
  • 125g di fecola di mais
  • 175g di farina 00
  • 150g di zucchero
  • 3 uova
  • 140g di burro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bicchierino di amaretto
  • un pizzico di sale
  • 4-5 pere conference
  • cacao zuccherato per decorare

Impastare tutti gli ingredienti nel mixer, tranne i liquidi e le pere.
Montare gli albumi a neve e tenerli da parte.
Aggiungere alle farine tutti i liquidi e mescolare rapidamente.
Sbucciare le pere e affettarle.
Disporre l'impasto in una teglia imburrata e affondarvi gli spicchi di pera.
Infornare a 200° forno ventilato per circa 40 minuti (dipende dal forno).
Sformare, lasciare raffreddare, quindi cospargere di cacao

www.mammole.it Ticker
E' per questo che ogni tanto latitiamo...